Il dopoguerra in Sicilia

Dal separatismo all'autonomia (1943-1947)

Autore: Francesco Cangialosi

Seleziona formato


ISBN: 978-88-99487-89-8


ISBN: 978-88-99487-89-8

Dopo tanto assistenzialismo, tanto clientelismo, tanto spreco di risorse pubbliche sarebbe facile concludere che la Regione si è rivelata una turlupinatura, che la Sicilia e l’Italia sono state defraudate di un sogno. E tutto ciò, in effetti, è stato. Ma in quegli anni terribili, segnati dalla fame vera, dalla disperazione, dalla caducazione di ogni desiderio e dove per sopravvivere bisognava anche convivere con l’intrallazzo, con il malaffare, con il piccolo e grande delitto, la Sicilia aveva bisogno di un sogno, di una voce profetica, di una spinta per risollevarsi, per rimettersi in cammino e tornare a guardare a testa alta il futuro. A questo è servita l’autonomia: a gestire una drammatica fase emergenziale dimostrandosi però incapace di andare oltre, di guadare il fiume della storia, di guadagnare l’altra riva, di programmare, volere, immaginare un domani diverso, nullificando questa più alta e nobile funzione fino al punto di diventare essa stessa una grave emergenza per l’intero paese.

Pubblicazione: Giugno 2021

Pagine: 296