Quantità/qualità: La storia tra sguardi micro e generalizzazioni

Authors: Andreozzi Daniele

Select Type


ISBN: 978-88-99487-71-3


ISBN: 978-88-99487-73-7

Il processo di marginalizzazione della storia è stato avvertito in Italia in seguito alle dinamiche che negli ultimi anni hanno interessato il mondo accademico e le università, dinamiche che rischiano addirittura di mettere in forse la riproduzione di nuove generazioni di storici e con esse la trasmissione di tale sapere. Tuttavia questo processo è iniziato molto tempo fa nel quadro della generale crisi dei saperi umanistici e il contesto in cui si concretizza è velocemente mutato con la rilevanza assunta dai processi di globalizzazione e il deflagrare della crisi sistemica che ha colpito il mondo dal 2008. Per affrontare le criticità di oggi, non sono sufficienti soluzioni formali che rendano la storia solamente più ‘gradevole’ e alla moda. Dobbiamo comprendere i perché e i modi di tale crisi e marginalizzazione, riflettendo sulla relazione tra qualitativo e quantitativo e tra micro e macro, sulla capacità di fare generalizzazioni, sui problemi spaziali e sui rapporti tra economia, come disciplina, e storia economica. Tuttavia, dato che tali problematiche non possono essere risolte solo sul piano tecnico e sono centrali per immaginare l’utilità sociale del nostro ‘mestiere di storico’, sempre sullo sfondo rimane la questione del senso di fare storia e, più in generale, della produzione di senso che riparta dalla centralità degli esseri umani. Per questo, intervenendo nel dibattito in corso, abbiamo pensato che la via giusta da percorrere non fosse quella di cercare di individuare una strategia, una soluzione o un modo di fare storia, e storia economica, unici, né di creare una gerarchia di rilevanze. La consapevolezza di fondo è che per affrontare lo studio di società complesse e rispondere a domande complesse, siano utili e necessari punti di vista e risposte plurali e dialoganti.

Numero Pagine: 114
Pubblicazione: Aprile 2017